27 gennaio, 2014

Piscina: pianti, polemiche e diplomazia

Piscina è una parola grossa: una vera piscina nella mia dormiente città non c'è, o meglio, non c'è più, fino a pochi mesi fa c'era, poi qualche genio si è reso conto che il tetto fatiscente, gli spogliatoi con le mattonelle sbeccate e i sistemi di sicurezza inesistenti, mal si conciliavano con la frequentazione da parte di qualsivoglia essere vivente. Gatti compresi.

Quindi la piscina comunale è temporaneamente chiusa, fin quando un miliardario appaltatore non deciderà di imbarcarsi in un restauro alquanto impegnativo.

Fortunatamente esiste un minuscolo centro sportivo, dove si può anche fare pilates, massaggi e queste cose qui, in cui c'è anche una mini vasca per acquaticità per gestanti e mamma-bimbo.

Ed eccoci, mamma e bimba.

Mia figlia con l'acqua ha un rapporto odio-amore. Fino all'anno e mezzo era solo amore, poi ahimè si è introdotto l'odio, per lo più quando l'acqua non è solo più per sguazzarci dentro, ma esce maligna dalla doccetta, bagnando il regale faccino e suscitando l'ira della principessa che schifata ordina alla mamma: "Pulire!"
Come se l'acqua sporcasse.

Le fasi iniziali sono quindi critiche, perché dopo aver lottato in uno spogliatoio microscopico, con ben due panchette minuscole e ben due docce, dopo aver lottato, dicevo, per trovare un microspazio in cui sedere la piccola, svestirla e prepararla, il regolamento vuole che prima di entrare in vasca si faccia una rapida doccia. Quindi si parte sempre in salita.

Poi per carità, i 50 minuti di "lezione" scivolano lievi: la Ballerina ha fatto pace con la cuffia, che all'inizio rifiutava, a volte mette i braccioli, a volte il salvagente, non piange, gioca, sgambetta, ride e chiacchiera continuamente anche in acqua. Si diverte.

Al punto che al momento di uscire si assiste alla seconda tragedia: "No a casa, no a casa, ancora piscina, ancora!"
La tragedia di protrae nello spogliatoio, dove la doccia fa precipitare le lamentele in un pianto disperato.

E poi si mettono le altre mamme.

Una sabato ha polemizzato con la sottoscritta perché a parer suo avevo "occupato la sua panca". Ripeto, le panche sono due, noi siamo 4 mamme e 4 bambini, un po' di buon senso è d'obbligo, nessuno può monopolizzare nulla.
Io, conoscendo bene i problemi di spazio, sono uscita qualche minuto prima dalla vasca per portarmi avanti, poi ovvio che se lei mi avesse chiesto cortesemente di farle un po' di spazio, ci mancherebbe, avrei fatto il possibile! Invece ha polemizzato, ma non direttamente con me, con un'altra mamma che grazie al cielo velatamente mi ha dato ragione!
Ho scelto la tattica zen, quindi l'ho ignorata, non le ho fatto notare che, per dire, sulla panca non c'è inciso a fuoco il suo nome. Non le ho fatto notare che l'altra mamma si è poi sistemata con me amichevolmente su tale panca, senza un minimo problema.
Ho scelto la strategia zen, perché questa la vedrò tutti i sabati e non voglio farmi il sangue amaro.

PECCATO che la figlia di questa donna ad un certo punto si sia messa a piangere, inconsolabile, proprio quando la mia finalmente taceva sotto il getto d'aria calda del phon.
PECCATO che mia figlia, sentendosi fichissima perché lei non piangeva più, le abbia urlato:

"No bimba, no, non piangere, perché DIVENTI BRUTTA!!!"

E tutta la mia opera diplomatica è crollata in un baleno.

22 commenti :

  1. Risposte
    1. Ehm, sì! Però urge una lezione di diplomazia ;-)

      Elimina
  2. Queste sì che son soddisfazioni!! Brava Ballerina!!
    P.S. Io a mia figlia piccola devo sciacquare la testa usando un bicchiere, se no è una tragedia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaahhh allora mi consolo!! Proverò anch'io

      Elimina
  3. Ho letto diversi post a tema- piscina e temo sia un luogo dove alcune mamme danno il peggio di sè. Brava Ballerina, Ballerina sei tutte noi!!!!
    Sandra frollini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono certa. E la Ballerina ha già capito tutto!

      Elimina
  4. Si, vabè, ma quella ha dei problemi seri... io quando sono i miei bambini a dire cose odiose a persone a cui vorrei dirle io, poi il giorno dopo gli faccio un regalo! ahahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti oggi: piattino nuovo (ebbene sì, di Peppa Pig). Quello vecchio ormai era tutto consumato!

      Elimina
    2. Basta che mi assenti per qualche giorno e la situazione precipita!!!!! Il piatto di Peppa Pig nooooo. E io che le avevo già spiegato che con la Peppa si fanno i salami, il prosciuttino e tante altre cose buonissime!!!!!!

      Elimina
    3. Il piatto di winnie the pooh si sta scrostando, il piatto di peppa era molto, ma molto più economico di quello di hello kitty: io devo far quadrare i conti di casa!!! ;-)

      Elimina
  5. Simpatica eh!!! Capisco la diplomazia ma se si ripete basta tattica zen! ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo, visto il tipo, che dopo la lezione sia andata a lamentarsi in direzione. Se lo ha fatto, poveretta...non sa che mi becca nel periodo sbagliato!!!

      Elimina
    2. No lamentarsi in direzione e' sintomo di altri problemi, la panca poverina non c'entra nulla! ;-)))

      Elimina
    3. Piky, ho paura di aver già inquadrato il tipo...sabato prossimo saprò se ho ragione!

      Elimina
  6. Ahi ahi la piscina! Son gioie e dolori anche x noi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un gran sbattimento, lo ammetto...però poi quando siamo in vasca e lei mi dice "mamma, mamma nuoto come un pesciolino!" mi fa impazzire!

      Elimina
  7. Risposte
    1. E' un piccolo genio...come tutti i bambini!

      Elimina
  8. Ma la piscina è per il tuo problema alla schiena, per la tua piccola o per entrambe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La piscina è unicamente per lei, anche perché non essendo una vera e propria vasca, ma solo una "vaschetta" per gestanti e bambini, gli adulti non nuotano: l'acqua è troppo bassa e lo spazio non c'è. Per me al momento è una gran fatica, l'unica gioia è vedere lei divertirsi.

      Elimina
  9. Oh si si confermo, la piscina ha un'altissima concentrazione di madri psicotiche. Da noi c'era un fasciatoio solo e c'era la lotta all'ultimo colpo basso O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ste cose non sopporto: ma è così difficile darsi una mano a vicenda invece di farsi la microguerra?

      Elimina