22 ottobre, 2013

Piccole contentezze

Nonostante il tempo uggioso di questa mattina, oggi mi sono "alzata bene".
Ieri sono riuscita ad andare a letto ad un'ora civile, ho anche letto qualche pagina. Cosa sto leggendo? Bertie plays the Blues di Alexander McCall Smith, autore scozzese che mi piace proprio tanto, soprattutto letto in lingua anche se ci metto il doppio del tempo, lo ammetto.

Sempre ieri sera sono anche riuscita nella ormai difficile impresa di fare un dolce, subito dopo cena, destreggiandomi tra marito, figlia ormai sempre meno interessata a Peppa Pig e la cronica mancanza di tempo.
Un esperimento, torta al cocco con gocce di cioccolato, una torta senza burro, per soddisfare Darcy che ha un cattivo rapporto col proprio colesterolo.
Buona buona, pat pat.

La cosa migliore poi, è che stamattina ho realizzato che la prossima settimana sarà CORTA, venerdì prossimo è il 1 novembre, il che significa un po' di cose.
Primo, non si lavora e già questo basterebbe per sorridere.
Secondo, la messa al cimitero del paesello di Darcy, usanza a cui lui tiene particolarmente e a cui io mi sono adattata e anche un po' affezionata.

Digressione: dovete sapere che io ho un pessimo rapporto con i cimiteri. Attirandomi le ire di mia nonna (non quella che è caduta la scorsa settimana, l'altra, che è più giovane, ha 88 anni...) quando era ancora lucida, perché "non vai mai a trovare tuo nonno", io al cimitero non ci vado, se non per i funerali a cui non posso mancare. Ho questa tendenza a preferire ricordarmi le persone da vive, una sorta di rifiuto che vedere una foto sul marmo spazzerebbe via ponendomi di fronte alla realtà dei fatti. Realtà dei fatti che rifuggo, finchè posso: mio nonno G. è a casa sul divano che fa il Bartezzaghi e mio nonno L. è al bar con gli amici che gioca a carte. Ecco.

Torniamo al weekend lungo.

Dopo questa messa partiremo per la montagna.
Due giorni pieni di buon cibo, buoni amici, buona aria e i meravigliosi colori autunnali della valle. Macchina fotografica al seguito.

Oh yes, oggi sono proprio contenta.

16 commenti :

  1. Ma quanti bei pizzichi di felicità in un solo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna proprio imparare a trovarne ogni giorno :)

      Elimina
  2. Ho il tuo stesso atteggiamento verso e cimiteri e, per fortuna, la pensa così anche mia madre, così mia nonna ha dovuto farsene una ragione.
    P.S.:la ricetta della torta al cocco è top secret o ce la puoi svelare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di top secret!
      200g di scaglie di cocco
      3 uova
      50g di maizena
      1 bustina di lievito
      1 pizzico di sale
      90 ml di latte
      70 ml di olio (quello che avete io ho usato l'extravergine di oliva!)
      1 bicchierino scarso di Marsala
      gocce di cioccolato a piacere.
      Lavorare a crema i tuorli con lo zucchero. Poi aggiungere il cocco, la maizena, il lievito, il sale, il latte, l'olio, il Marsala, le gocce di cioccolato ed infine gli albumi montati a neve ferma. Mescolare delicatamente senza smontare le uova. Cuocere in una teglia foderata di carta forno, 180gradi per 25-30 minuti circa, a seconda del forno.

      Elimina
  3. Allora colleziona contentezza right now tesoro!!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra un ottimo consiglio, gli attimi di felicità sono così preziosi..

      Elimina
  4. Anch'io ho questo atteggiamento verso i cimiteri e per me la modalità migliore di celebrare una vita passata è quella dei Ponti di Madison County.

    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco mi consolo, vedo che sono in buona compagnia :)

      Elimina
  5. Non credo che le persone a noi care, stazionino li....mio padre per esempio, non c'è di sicuro e forse, come cantava Lucio, e seduto al fresco delle siepi fumando una Malboro!!

    RispondiElimina
  6. complimenti, blog molto interessante! ero alla ricerca di blog per noi mamme diversi dai soliti blog ! ti va di seguirci?

    "Le luxe doit être confortable..." http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/il-lusso-deve-comodo-nona-luna/

    grazie
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, in effetti il mio non è un mummyblog :)

      Elimina
  7. Che bello! quasi ti invidio per il tuo wknd con buon cibo e buoni amici! mi manca proprio quassù...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'unica cosa che potrebbe rovinare tutto sarebbe una previsione meteo apocalittica....speriamo in bene!

      Elimina