07 maggio, 2013

Ironia

Stamattina ho letto un post molto bello e leggendone i commenti mi sono resa conto che un male affligge certe mamme: la mancanza di ironia.

Scrivo e ho scritto spesso delle mie avventure/disavventure di mamma, delle cose poco divertenti che mi sono capitate prima del parto, delle mie scelte di mamma, delle mie sfighe di mamma-che-lavora...

Le mamme si sentono giudicate. Sempre.
Chi fa il cesareo
Chi partorisce in casa
Chi allatta
Chi non allatta
Chi usa la fascia porta bebè
Chi usa il passeggino
Chi usa i pannolini lavabili
Chi usa gli usa e getta
...e potrei continuare.

Come sapete io non ho subito un cesareo, ma il mio parto è stato tutto fuorchè naturale; ho allattato per 10 mesi la mia Ballerina, ma non l'ho vissuto come un tenero idillio, anzi: se da un lato ero felice dell'innegabile comodità che la tetta offre, dall'altro mi sono sentita una schiava, una donna che non poteva muovere un passo senza prole al seguito e questa sensazione spesso mi stava stretta.
Ho litigato fin da subito con le fasce porta bebè: ci ho provato, ma a quanto pare sono dotata di un'impeditezza congenita per cui ho presto desistito. Non ero in grado di annodarla nel modo corretto, non da sola almeno, quindi tanto valeva. E mia figlia diventava  domabile come un serpente unto, era estate, sudavamo come maiali una addosso all'altra.
Ho acquistato una confezione di pannolini lavabili, ma constatandone l'inefficacia, mi sono convertita agli usa e getta, mi perdoneranno gli ecologisti. Di nuovo, imbranata io, oppure ho sbagliato tipologia di pannolini, non lo so. Il risultato però è stato un fallimento.

Detto ciò, non mi sono mai permessa di giudicare chi ha fatto scelte diverse dalle mie. Anzi.

A fronte del mio parto sfigato, invidio chi ha partorito con più naturalità, così come chi ha potuto scegliere serenamente un cesareo. Che non rende meno mamma.
Non ho nulla contro chi non allatta al seno. Che figata dev'essere far alzare il papà alle 3 di notte a scaldare il biberon e rigirarsi nel lettone al calduccio!
Brave voi che riuscite a fasciarvi come dei koala amorevoli con le vostre creature, sarete sicuramente agevolate al supermercato, sotto l'ombrello e chissà in quante occasioni. Vi ammiro davvero, però io ho optato per il passeggino e alla fine, mia figlia - credetemi - mi vuole bene lo stesso.
Per i pannolini ammetto un po' di pigrizia, ma sappiate che ci ho provato, sul serio, e mi prendo la mia parte di colpa per l'inquinamente di questo nostro povero pianeta.


Cosa c'è di sbagliato nel prendersi un po' in giro l'un l'altra? Non credete che possa servire a tutte a sentirsi un po' meno sole? Meno imbranate? Meno sfigate?
Non pensate che nessuna di noi possa giudicare le scelte altrui?
Perchè certe mamme si ergono a giudice? Quante ne ho conosciute! Ti guardano dall'alto delle loro verità assolute e ti fanno sentire piccola piccola. Ma perchè? Perchè una non può essere libera di scegliere? A volte non si tratta nemmeno di scelte e allora a maggior ragione, perchè giudicare?

Prendiamoci meno sul serio, un po' di ironia non può che farci bene.

18 commenti :

  1. Nella blogosfera come nella vita si incontrano persone diverse, ognuna con i propri vissuti. Anche io come te penso che giudicare sia inutile e imparare a ridere di noi stesse ci aiuti!:) E anche ammettere le proprie debolezze!:)

    ps temo che noi due abbiamo un vissuto molto simile, tra parto "in-naturale", allattamento complesso e fascia "slegata"...alla fine io - impedita cronica - ho trovato comodo il...marsupio!un click e via!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah! anche tu un'impedita della fascia eh? meno male che non sono l'unica, anch'io mi sono trovata bene col marsupio!

      Elimina
  2. Come sono d'accordo con te!!! il bello è che queste differenze le abbiamo create noi si di noi! ovvero siamo noi (intendo le donne in generale eh!) ad aver creato i binomi cesareo/naturale, allatto/non allatto, pannolini lavabili/usa e getta etc etc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si siamo artefici noi stesse di questi stupidi antagonismi, ma non capisco perchè non si possa scherzarci un po' su, tanto per sdrammatizzare! un bacione

      Elimina
  3. non è prerogativa solo delle mamme giudicare.
    Tutte esprimiamo opinioni, ma farlo senza puntare il dito, dicendo magari "secondo me" per smorzare il tono aiuterebbe un confronto efficace che spesso non è possibile. E non è possibile con le stronze, semplice! Quelle che come fanno loro è giusto, come fanno le altre no, mai. Quando mi sono sposata una cara amica si sarebbe sposata 3 settimane dopo. Ha fatto la gara su tutto, dalla casa, al fotografo. Con quelle frasette tipo stilettate "ah ma voi..." morale non siamo + amiche. Sono scelte, non classifiche. Un bacio sandra frollini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, prerogativa di tutte...a me col matrimonio è capitata una cosa molto simile: vogliamo parlare della gara sul viaggio di nozze???? aiuto....un bacio cara!

      Elimina
  4. Hai ragione... la penso come te. Aggiungo che vorrei avere spesso maggiore AUTOironia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona io non penso che l'ironia ti manchi! Ciò però di cui sono certa è che sul tuo blog non ho mai letto una sola parola "giudicante" sugli altri. Solo per questo meriti una ola :)

      Elimina
  5. Hai scritto un post veramente fantastico. ognuna fa quello che si sente, eccheccavolo!! però sì, penso sia proprio nella natura delle donne star lì a guardare gli altri ed ergersi a giudice,che ci vuoi fare!
    Io sono ancora all'inizio del percorso, chissà cosa mi aspetta...
    Pensa che proprio oggi parlavo con mia madre dei pannolini lavabili, più che altro con velleità di risparmio economico...ecco abbiamo proprio discusso, secondo lei sono troppo macchinosi da usare, è come tornare indietro nel tempo... io invece sono sempre più convinta nel volermi cimentare con questo tipo di pannolini. posso chiederti quali sono state le tue difficoltà?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti scrivo una mail e ti racconto. baci!

      Elimina
  6. Pure io impedita sulla fascia!!
    Cavoli non mi ero accorta che su quel post c'erano commenti di gente che non aveva capito che la classifica in categorie era ironica...oddio ma da dove vengono queste?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so Sfolli, quel blog è talmente carino che per prendersela bisogna essere davvero persone piccole piccole!!

      Elimina
  7. Quale era il post? se è così bello mi piacerebbe leggerlo ^_^
    E cmq noi donne siamo delle piaghe, sempre a darci addosso, ecco perchè siamo il sesso "debole"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo qui: http://www.50sfumaturedimamma.com/2013/05/fenomenologia-della-mamma-la-mamma-di.html

      Elimina
  8. Ci credi che mi capita già da ora, che sono ancora incinta? Guai a dire che hai idee diverse dalle loro, che hai preferenze, sogni o desideri, mi guardano come una povera illusa ingenua e sentenziano le loro verità che suonano come dogmi. A me, che credo nel valore della diversità, a me che penso che il rapporto madre-figlio sia l'equivalente di una relazione d'amore e nessuno si sognerebbe di mettere bocca (o dito) tra moglie e marito. Però sulla maternità e tutto il resto lo fanno.
    Sono solidale col tuo punto di vista, anche se ancora le mie scelte nn le ho potute mettere in pratica, ma quando lo farò so che nn sarò esentata e libera dal giudizio altrui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No cara Nina, non lo sarai e ci credo che già adesso la gente con la verità in tasca ti propona dogmi e sentenzia a destra e sinistra. L'importate è sapere a cosa si va incontro, imparare a fregarsene e proseguire sulla propria strada cercando di non sentirsi "sbagliate": nessuna di noi lo è!

      Elimina