18 maggio, 2011

Maggio, o del circolo della follia

Vuoi o non vuoi, io a maggio devo sempre essere in fibrillazione, in attesa, in ansia. Da otto anni a questa parte. Sette volte per lavoro, una per figlia in arrivo. Mi fa un po' sorridere, che la mia data presunta del parto coincida con la chiusura fiscale dell'azienda per cui lavoro. Anzi, mi fa ridere proprio, sembra una specie di segno buffo del destino, quando la realtà supera la fantasia. 


Lo ammetto: non c'è assolutamente paragone. Per quanto io possa essere intimorita dal parto, distrutta dal mal di schiena e dal bruciore di stomaco, niente di tutto questo è lontanamente paragonabile al circolo della follia che si crea in questi giorni nell'openspeis. 


Più o meno, le cose vanno così.


Tu hai lavorato onestamente fino a oggi
Ma non è abbastanza
L'obiettivo è lontano
Non hai insistito abbastanza
Non hai anticipato abbastanza
Non hai pensato a Nmila complicazioni per tempo
Non hai chiamato abbastanza il tal cliente
Non hai chiesto l'intervento del tal collega (nella fattispecie, Seavessi, che secondo una certa categoria di capi/colleghi molto nutrita ha un lungo cappello a cono, una bacchetta magica con stellina in punta, lunghi capelli azzurri e vola dispensando incantesimi per tutto l'aere e mandando anche bacini).
Non hai calcolato bene lo sconto
Non hai tenuto conto del partner
Non hai chiesto approvazione per la tal cosa
L'hai chiesta ma non ottenuta per la tal altra
Non hai previsto che il tal giorno nel tal paese sarebbe stata festa e quindi il tal collega non lavora
Non hai tenuto conto dell'ultimo insensato cambiamento del listino
Ti sei confuso e hai mandato al cliente una versione vecchia (cioè di ieri) del contratto standard
Non hai tenuto conto che il cliente non firma neanche gli assegni, figuriamoci sto contratto di 20 pagine
Quindi, la sintesi del tuo capo, chicchessia, sarà che sei un incapace, immancabilmente. 
E se per caso poi alla fine dei conti, il risultato non fa schifo, è stata fortuna. O merito di qualcun altro. Suo, probabilmente.


Ecco...
Capite perchè non mi manca per niente????????

17 commenti :

  1. Abituata a sta guerra, andare a partorire per te sarà come se Lara Croft andasse in cerca di margherite... ;-)
    Ti capisco, anche da noi spesso e volentieri il fine mese è follia pura! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  2. BUAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAH :D

    RispondiElimina
  3. Mi raccomando!
    L'ordine deve essere bookato entro le 23.59 del 31 maggio altrimenti non facciamo il target del FY11!
    Quindi, rospetta niente scherzi!

    (Ho anche usato la terminologia in voga in ufficio nel periodo cruciale)

    RispondiElimina
  4. Oddio O_o a questo punto è preferibile il mal di schiena o il bruciore di stomaco nooo?? ;-)

    RispondiElimina
  5. @Pink e Chiaretta: sì, credo proprio di sì!!!

    @tina e Darcy: fate poco gli spiritosi ;-))) voi che sapete che è TUTTO VERO...

    RispondiElimina
  6. Mi unisco al coro! Ma che lavoro fate?!?! O_O
    A questo punto meglio partorire eh!

    RispondiElimina
  7. A.A.A. baratto bacchetta con stellina luccicosa in punta e cappello a cono, parecchio usati ma in buono stato, con spada laser. quella rossa, possibilmente. Telefonare ore pasti che tanto io sempre qui sto.

    Ballerina di tango peppiacere i cut off.

    RispondiElimina
  8. Immagino, perché ho una sorella contabile... queste settimane sono sempre deliranti!

    Hai tutta la mia solidarietà!

    RispondiElimina
  9. troppo bello ridere così. seavessi, ho un cono stradale se vuoi, lo ricopro di alluminio e ci attacco sopra la stella del presepe. la spada laser ti servirà pure a far fuori i cattivi, ma non ci booki gli ordini :p

    RispondiElimina
  10. @Owl: un lavoro di cacca, stressante e stagionale. Molto meglio partorire!

    @Seavessi: ti cerco la spada laser e anche il mantello di Obi Wan Kenobi. Secondo me le due cose insieme possono avere il loro effetto.

    @tina: tu portalo il cono stradale che non si sa mai!!!
    Ballerina è stata istruita, ma dal suo mondo amniotico pare abbia risposto "me ne sbatto dei cut off"

    @Simona: meno male che almeno per quest'anno sono graziata da sto delirio!

    RispondiElimina
  11. Ciao,
    mi sono dimenticata che volevo chiederti se potresti mandarmi un tuo indirizzo di post@, perché vorrei inoltrarti un invito! Il mio lo trovi sul mio blog.
    Merci!

    RispondiElimina
  12. si si! molto meglio partorire!!!

    RispondiElimina
  13. che orrore...
    decisamente meglio pensare ad altro. E poi, CHE altro!

    Baciuz, Linda

    RispondiElimina
  14. ciao lizzie, ti lascio il mio indirizzo perchè ho bisogno del tuo per mandarti l'invito al mio blog...:-)
    misspandorabis@gmail.com
    Scrivimi!!!!!

    RispondiElimina
  15. Per me un periodo simile è sempre stato gennaio. A scuola c'erano le verifiche di ritorno dalle vacanze, all'università c'erano gli esami. Il mio compleanno è sempre stato un fatterello incasellato a forza tra questi fardelli.
    Questo è il primo anno che lavoro, ma purtroppo a gennaio ci sono stati alcuni problemi in famiglia ed è stato ancora più tragico. Il mio compleanno, anche stavolta, è stato un giorno da dimenticare.
    Vediamo se prossimamente potrò riabilitare questo mese...
    Tu invece hai fatto un bel balzo in avanti, accidenti! Dalle scadenze dell'ufficio alla scadenza del tempo della gravidanza. Maggio diventerà un mese magico!

    RispondiElimina
  16. @Linda: parole sante: che orrore! Un bacio anche te cara.

    @Pandora: ti scrivo subito!

    @Martina: anch'io sono nata a gennaio!

    RispondiElimina