19 giugno, 2009

Evelyn, Eddie e Alan

Evelyn ed Eddie vengono assunti quasi in concomitanza, nel giro di un mese.

Dopo due anni di lavoro, in cui Evelyn raggiunge gli obiettivi annui entrambe le volte, mentre Eddie una sola volta, Eddie diventa il capo di Evelyn.

Dopo alcuni mesi, in azienda arriva uno stagista, Alan, che poi viene assunto. Ad Evelyn viene dato l'incarico di seguirne la crescita, affiancarlo e seguirne la valutazione finale dopo il corso di formazione. Evelyn fa tutto questo con un discreto successo, il ragazzo passa l'esame a fine corso e inizia la sua vita professionale.

Passano tre anni e mezzo - in cui Evelyn raggiunge in tre casi gli obiettivi annui, in un caso li sfiora - e ad Alan viene affidata la gestione di un team di tre persone.

Passano altri sei mesi e Alan prende il posto di Eddie, diventa il capo di sette persone tra cui Evelyn. La persona che gli ha dato una mano quando non ci capiva una mazza, che gli ha dato fiducia quando si scoraggiava, che lo ha aiutato ad imparare il lavoro.

Ad Evelyn, come in precedenza, non viene dato alcun aumento, alcuna possibilità di crescita.

E' proprio il caso di dire che a volte l'allievo supera la maestra.


O sarà forse che a volte, certe scelte sono dettate dal testosterone??

3 commenti :

  1. utente anonimo19 giugno 2009 16:37

    O forse che molto spesso il potere è in mano a una manica di mentecatti?!

    RispondiElimina
  2. Forse prechè tu non giochi a calcio con il club giusto, non ridi come si deve, non vai a lisciare per bene le persone come si deve .... eeee cara mia ... per fare carriera non basta fare il tuo lavoro bene, ma devi "lavorarti" anche chi sta sopra (di fianco) te. Te lo dice uno che è totalmente refrattario a queste cose .... tant'è vero che sai come stanno andando le cose vero? ;-)


    Il Raffinato

    RispondiElimina