12 marzo, 2009

Tacchi

Prendo spunto da ciò che ha scritto ieri la mia amica Milady.
Io non sono una che indossa i tacchi in maniera troppo disinvolta, lo ammetto. Mi piacciono un sacco, odoro le scarpe belle in generale, ma quando indosso i tacchi (sopra gli 8 cm) mi sento sempre un po' instabile, a disagio. Dopo diverse ore poi, onestamente, i piedini comiciano a dolermi. Detto ciò, in ufficio, dove devo restare per diverse ore, appunto, quando posso mi attesto su scarpe piuttosto basse, seppur molto belle e femminili. E' capitato però, lo scorso inverno, che acquistassi due paia di stivali con tacchi di tutto rispetto. Ecco che lo scenario è stato un mese di "cavolo che tacchi, cavolo da quando si è sposata..., cavolo ma non sono scomodi?, cavolo ma oggi viene un cliente?" Cavolo, no. Potrò vestirmi elegante, ogni tanto? Ma poi, miseriaccia, lo sono sempre! L'eleganza non è data solo da un tacco!
Oggi poi, guarda caso, ho un paio di decolleté di vernice nera che ve le raccomando. I cm dei tacchi manco li ho contati, so solo che sono alti. Ecco, non mi ero ancora sfilita il cappotto di dosso che già sentivo lo stupore.

2 commenti :

  1. beh... già è tanto che già non sentivi il dolore!! ;)

    RispondiElimina
  2. Ma la gente, quand'è che impara a farsi i cazzi suoi?

    RispondiElimina