28 gennaio, 2011

Ripetizioni di francese

S=Signora
E=Elizabeth


E: Pronto?
S: Si pronto mi ha dato il suo numero la signora F., per le ripetizioni di francese a mia figlia.
E: Certo signora, mi dica, com'è la situazione?
S: Mah guardi, quest'anno proprio non ci siamo, ha cambiato insegnante, sa ora cambiano sempre tutte e io non so se è quello o cosa, ma proprio non va...anche con la pronuncia....

E: Lo scorso anno come andava?
S: Insomma, arrivava al sei, in qualche modo ce la faceva. Quest'anno invece niente da fare...

E: Frequenta il secondo anno dell'istituto alberghiero giusto? 
S: Sì.
E: Quindi ancora almeno per il prossimo anno dovrà confrontarsi con questa lingua, vero?
S: Sì, poi non so in quarta, ma sicuramente in terza lo farà ancora.

E: Va bene signora, proviamo a iniziare con un'ora, così io mi faccio un'idea del livello di sua figlia e di quanto viene richiesto dall'insegnante e poi capiamo cosa le serve fare.
S: (con tono imbarazzato)...Sì, ecco, non è che perchè ha cambiato insegnante bisogna pensare che sia per quello, cioè non è che mia figlia si ammazzi di studio, del resto, non lo fa più nessuno, mica è più come una volta la scuola, non studia più nessuno, ragazzi che si impegnano ce ne sono davvero pochissimi...quindi sa, va bene il cambio, ma mia figlia un po' se la cerca.
E: Sì signora, va bene, non si preoccupi.


E intanto penso: "Signora, io la stimo moltissimo. Qui i casi sono due: o sua figlia è veramente una fancazzista doc, oppure lei è davvero un genitori d'altri tempi".

6 commenti :

  1. No, a me sembra un genitore modernissimo, ovvero: cominciamo a dar la colpa interamente ai professori,poi forse qualcosina a mia figlia, poi si vedrà....

    RispondiElimina
  2. Secondo me la prima che hai detto.

    RispondiElimina
  3. Stamattina ho fatto lezione e ho capito: il sei ottenuto lo scorso anno è assolutamente incomprensibile, la ragazzina non sa leggere neanche una parola, lasciamo stare la grammatica. Quindi l'insegnante di quest'anno è solo più corretta nella valutazione. Quanto a Sara, beh, direi che di certo non studia un ciufolo e il fatto che l'anno scorso l'abbia sfangata l'ha indotta a credere che tanto, andava bene lo stesso. Sarà un duro lavoro ragazze!

    RispondiElimina
  4. Credo che sarà dura, Elizabeth. I nostri adolescenti hanno un alter ego piuttosto espanso e credono sempre che ce la faranno bene; no sanno valutare nenache le carenze o le lacune o i rischi...
    Ma, magari, con una brava Prof. troverebbero nuove motivazioni...e allora... ;))

    Bacioni, Linda

    RispondiElimina
  5. Grazie per l'incoraggiamento Linda...in questa situazione ho anche a che fare -indirettamente per fortuna- con 2 insegnanti piuttosto "evanescenti" e di sicuro non posso dirlo...Mi servirà tanta diplomazia!

    RispondiElimina
  6. Accidenti, tra l'alunna somara, sua mamma e le altre due insegnanti sei messa proprio bene.. coraggio tieni duro!
    Maude

    RispondiElimina