10 ottobre, 2009

Dolce risveglio

Il sabato mattina per me è sacro. Va bene che il mattino ha l'oro in bocca, ma non di sabato. Il sabato mattina per me l'imperativo è dormire fino a tardi, fino a quando di sonno non c'è più traccia.

Questa mattina, ad un certo punto, sento la suoneria del cellulare che mi riporta nel mondo dei vivi. Per fortuna l'impostazione"Nanna" prevede una suoneria molto languida che cresce di volume piano piano. Annaspo con la mano sul comodino, afferro l'oggetto infernale e leggo il nome sul display. Cazzo, un cliente. Di sabato. Quello che mi ha chiamata per una questione urgente ieri pomeriggio e a cui io ho dato una pessima notizia (dal suo punto di vista). Quello che è a capo dei sistemi informativi di una delle aziende più importanti della nostra regione, ma che a ben guardare per quel produce è praticamente leader mondiale (non che mi abbiano mai neanche offerto uno sconto su una sciarpina, braccini corti). Comunque, è lui. Nella mia testa si affollano i pensieri più catastrofici: mi vuole denunciare, ritiene che ieri gli abbia dato un'informazione falsa, sono stata smentita da un'altra collega, è successo un casino al sistema di produzione ed è tutto fermo, stanno perdendo euro su euro ad ogni minuto di fermo macchina e danno la colpa al nostro software. Oddio. Non rispondo. Lascio lì il telefono e cerco di far finta di niente ripetendomi che è sabato e quindi non ha il diritto di chiamarmi e rompermi le scatole! Dopo 10 minuti, cedo e lo richiamo.

"Dott. P. buongiorno sono Elizabeth, ho visto che mi ha cercata. Mi scusi, non ho fatto in tempo a rispondere. Mi dica"
"Ah, buongiorno Elizabeth, mi scuso, io: la chiamata è partita accidentalmente alla mia bambina che stava giocando con il mio cellulare, mi scusi se l'ho disturbata"
Cooooosa? penso io. Ma io vengo lì e ti ammazzo!!!
"Ahha, si figuri, nessun disturbo" dico con voce falsissima.
"Poteva andare peggio, pensi che l'altra settimana è successo con nostro direttore generale, ahaahah".

Quindi: per il fatto che svegli me, pazienza, ma svegliare il suo DR è un problema grosso!!!



1 commento :

  1. utente anonimo11 ottobre 2009 21:11

    Il signore avrà anche i braccini corti, ma in compenso ha una figlia con le manine vivacette :-))))
    Anche io lo avrei mandato volentieri a quel paese
    Elisa

    RispondiElimina